IL BLOG CONDIVISO

Ciao a tutti, mi chiamo Francesca, ho quarantasette anni, vivo sui Colli Orientali del Friuli con marito e due figli adolescenti e sono appassionata di orto, frutteto e cucina naturale.
Con questo blog vorrei tentare un esperimento di "Blog Condiviso", ossia uno spazio virtuale dove non scriverò solo io ma anche voi. Voi infatti potrete scrivere articoli sulla sana alimentazione, fare delle interviste, inviarmi delle ricette di cucina naturale corredate anche da foto che poi io posterò, potrete segnalarmi mercatini o iniziative, convegni o tavole rotonde, corsi o incontri... insomma tutto quello che ha a che fare con la sana alimentazione, l'autoproduzione, la stagionalità, il buon cibo.
Faccio tutto questo perchè credo nella forza della rete e so che attraverso questo strumento potrò (potremo!!!) essere di stimolo e di aiuto per cercare una strada alternativa alla grande distribuzione, ai precotti e preconfezionati, ai surgelati e alle fragole cilene mangiate in pieno gennaio!!!

giovedì 31 dicembre 2015

Sapete cosa sono i grassi idrogenati?



Ve lo siete mai chiesto?
Ad essere sincera io non me lo sono mai chiesta che cosa fossero e ho fatto molto molto male.
I grassi idrogenati sono grassi vegetali, in genere insaturi, che manipolati industrialmente diventano saturi (la margarina subisce questo processo, per esempio). Praticamente un processo innaturale che rende oli in genere molto economici ma facilmente deperibili più stabili, ossia meno delicati e che durano più a lungo.
Con l'idrogenazione l'olio vegetale viene portato ad alta temperatura, vengono spezzati i doppi legami di carbonio e viene inserito un atomo di idrogeno che rende la catena più stabile. A volte l'atomo di idrogeno si sposta dalla sua naturale posizione (forma CIS) e va a piazzarsi in una posizionare diversa e non prevista (forma TRANS)...
OK, detta così si capisce poco ma... credetemi, è una cosa che in natura non esiste!!!
E non esistendo in natura ovviamente non fa bene!
I grassi idrogenati producono un tipo di grasso detto Trans che il nostro corpo non riconosce e quindi non lo utilizza. Questo non solo provoca depositi di grasso che nemmeno la maratona di New York riuscirebbe a smaltire, ma sono anche grassi molto pericolosi perchè altamente cancerogeni! Inoltre sono causa di molte malattie cardiovascolari, squilibri ormonali, malattie della pelle e delle ossa e sterilità.
Accidenti Francesca, che ci dici? Penserete voi! Ma si dai, saranno grassi che si trovano solo in prodotti molto scadenti, sottomarche... oppure saranno vietati! Su, non essere tanto catastrofista!!!
Se vi dicessi che i grassi idrogenati li trovate praticamente in quasi tutti i prodotti dolciari industriali, che mi direste?
E non parlo di sottomarche ma anche di prodotti che vengono pubblicizzati tutti i giorni alla TV, prodotti che in genere consumano i nostri figli, merendine, famose creme spalmabili, biscotti e dolci da forno che se Rosita lo sapesse... poverina!!!


Quando nella lista ingredienti trovate scritto "oli vegetali" o "grassi vegetali" senza altra specificazione oppure trovate scritto "olio di palma" senza l'aggiunta di "non idrogenato", state certi che si tratta di "grassi idrogenati" al 100%, perchè se così non fosse, il produttore lo scriverebbe, non credete?
Ma perchè li usano, vi chiederete?
Per denaro, solo per denaro. I grassi idrogenati costano poco e durano a lungo e l'industria alimentare ha bisogno di prodotti che costano meno possibile ma che durino fino al prossimo secolo... alla faccia della nosta salute.
E con questo articolo saluto il 2015 e invito il 2016 nella speranza che ci trovi tutti più attenti e consapevoli perchè quello che mangiamo è importante perchè diventa parte di noi, diventa NOI.

Un abbraccio a tutti
Francesca

venerdì 27 novembre 2015

La Pole e la Pitti... adesso ci siamo davvero tutti!!!

La vita ricomincia, anche se con un pizzico di mestizia in più...
Riprendo quindi e concludo la segnalazione degli ID autunnali. Questa edizione è stata particolarmente ricca ed eravate tante e con menù davvero eccellenti.
Sono state davvero all'altezza della situazione PolePole e La Pitti...

Cominciamo con Polepole, del blog Il circolo vizioso (CLICCA QUI ) che, nonostante qualche problema, alla fine ha proposto un menù autoprodotto a base di TORTA SETTE VASETTI AL KEFIR...


...una Crema di Zucca con crostini fatti in casa, il Falafel, il Castagnaccio e delle bellissime, coloratissime, sfiziosissime STINGHE IN UMIDO ALLA LUCCHESE.


Poco male se non hai fatto il pane, si impara!!! Sei ormai sulla strada giusta!!!
Polepole termina il post con queste parole:  
Non so se ho fatto errori e/o sgarrato qualche regola, ma mi sono divertita! E credo che cercherò più spesso di evitare i supermercati e la grande distribuzione: magari basta davvero un po' più di organizzazione e si può fare! ;)

Brava, questo è lo spirito giusto!!!! Per leggere il post di Polepole CLICCA QUI!

Ed ecco l'ultimissimo contributo a questo bellissimo Independence Day, quello della Pitti, del blog Sotto al Ciliegio (CLICCA QUI )
Lei ha cercato di utilizzare quasi esclusivamente i prodotti del suo bellissimo orto e, tranne qualche piccolo ingrediente, per altro "difficile" da produrre alle nostre latitudini, ci è riuscita alla grande.


La Pitti ha proposto dei bellissimi TORTINI DI MANDORLE E CAROTE senza glutine per la colazione...


...  e a pranzo dell’ Insalata di Cavolo Nero e un RISOTTO INTEGRALE AL RADICCHIO MANTECATO ALLA CREMA DI FAGIOLI BIANCHI (caspita, che nome lungo!!!).


 A merenda l'infaticabile Pitti ha preparato un Frullato di cachi e mele e a cena ha confezionato un coloratissimo piatto a base di POLPETTE DI CECI accompagnate da un festival di verdure...


La Pitti aveva anche fatto il pane ma si è dimenticata di fotografarlo!!!
Che dire? PERFETTO!!!!
Per leggere i suoi post, clicca qui per la prima parte e clicca qui  per la seconda parte!!!

E con questo ho davvero finito!!!
Sono contenta per le ricette che avete proposto e per l'entusiasmo che avete dimostrato.
Se avete ancora voglia di mettervi alla prova, il prossimo appuntamento lo sapete: 
DOMENICA 17 GENNAIO è il giorno dell'
INDEPENDENCE DAY WINTER EDITION!!!! 

A presto e BUONA AUTOPRODUZIONE A TUTTI!!!

Francesca 

venerdì 20 novembre 2015

Silenzio meditativo



Non ho ancora pubblicato l'articolo con le ultime ricette dell'Independence Day, lo so!
Chiedo venia a tutti i lettori ma sono in una sorta di "silenzio meditativo".
Dopo le vicende della scorsa settimana sono rimasta senza parole!!!
Questo fine settimana mi ritemprerò all'Accademia di Naturopatia e lunedì, sicuramente rinfrancata, pubblicherò l'ultimo post dedicato all'ID!!!
Fate i bravi.
Un abbraccio

Francesca

martedì 10 novembre 2015

E adesso Daria e Franca Rita... ma non è finita!!!

Dopo alcuni giorni di sosta (causa inizio Accademia di Naturopatia!!! EVVIVAAA!!!), riprendo la segnalazione degli Independence day...

Daria, non c'è bisogno di dirlo, è una garanzia. Il suo ID è pieno di colori, di luce, di bellezza e di naturalità.
Ogni volta che vado a dare un'occhiata nel suo blog ( clicca QUI ) mi immergo sempre in un mondo meraviglioso!!!


Utilizzando solo prodotti del suo orto, della natura o leccornie acquistate tramite un GAS, Daria ha preparato il PAN D'AUTUNNO...


... lo yogurt di mandorle, i FORMAGGINI DI MANDORLE E SEMI...


... e i chutney ai fichi d'India.
E poi ancora gli gnocchi di patate dolci, la FARI-FRITTATA CON ERBETTE E PATATE...


... e per finire una meravigliosa INSALATA MISTA COLORATA.


Che ne dite? Non c'è da rimanere abbagliati?
Per tutte le ricette e per leggere i suoi  due post dedicati clicca QUI per la prima parte e QUI per la seconda!
Grazie Daria, sei sempre bravissima e piena di fantasia! E' davvero un onore per me vedere che partecipi ad ogni edizione con tanta cura e attenzione! GRAZIE!!!

Anche Franca Rita, del blog omonimo ( clicca QUI ), ha pubblicato un post pieno di colori e di fotografie meravigliose. Il suo è stato un ID molto rustico e "verduroso".
Ha iniziato la mattina con del SUCCO DI MELOGRANO...


 ... per proseguire a pranzo con una ZUPPA DI FAGIOLI con verdure... verdure... verdure...


Il pranzo è arricchito con CICORIA DI CAMPO E olive pestate con aglio, olio e prezzemolo.


Rimango estasiata di fronte alle immagini del suo frutteto. per me, che vivo in Friuli, avere gli agrumi in giardino è un meraviglioso sogno irrealizzabile, ma Franca Rita li ha!!!!


Insomma Amici, se volete leggere l'intero articolo e ammirare tutte le bellissime foto che ha pubblicato, cliccate QUI!
Grazie davvero di cuore, Franca Rita, per le tue ricette e per i tuoi meravigliosi colori!

Con questi due contributi pensavo di avere terminato ma... non è finita qui.
La prossima volta vi segnalerò altri due ID... quello della Pitti e del Circolo Vizioso!!!
Abbiate pazienza però perchè l'impegno con l'Accademia e lo studio che ne consegue, mi portano via molte energie e il tempo da dedicare al blog si assottiglia... ma ci sarò sempre, non dubitate!!!
Vi mando un caro abbraccio

Francesca 


martedì 3 novembre 2015

Ely, Viviana e Silvia: ancora Independence day!!!

Eccomi di nuovo con voi per proporvi altri tre ID di amiche del blog condiviso: Elena, Viviana e Silvia.
Anche loro propongono delle ricette autunnali interessanti e da provare.

Cominciamo con Elena!!!
Vi ricordate "la contadina urbana"? Ecco, è lei. CLICCA QUI  per leggere l'interessante intervista che le feci quando il blog era ancora giovane giovane!!!
Elena propone per la colazione una CIAMBELLA DEI SETTE VASETTI, un dolce a base di farina integrale e mele.


Il risotto, ho visto, è andato alla grande questa edizione, ma è naturale: almeno per quanto mi riguarda, è il piatto che preferisco quando fuori comincia a fare fresco. Ai primi freddi io vado avanti a risotto e zuppe!!!!
Elena propone un RISOTTO ROSSO INTEGRALE CON ZUCCA E ZENZERO, un piatto straordinariamente colorato.


E poi ancora una crema di zucca e una originalissima INSALATA DI FINOCCHI, ARANCE E UVETTA!!!


Non è una vera festa di colori questa insalata???
Se volete leggere tutto l'articolo di Elena clicca QUI!

Viviana ( clicca qui per accedere al suo blog), impegnata con dei tornei di arti marziali, ha voluto comunque partecipare all'ID con due ricette: la CROSTATA DI FICHI  (QUI)...


... e delle MEZZE PENNE AL SUGO DI BOSCO (QUI).


Come giustamente lei stessa ha sottolineato nei commenti al suo post, la pasta industriale non rientrerebbe nelle regole dell'ID, ma noi teniamo buono il sugo, che deve essere davvero una delizia!!!

Per finire, vi segnalo L'Independence day di Silvia, l'amica degli animali e dei gatti in particolare.
Il suo blog (clicca qui) ha un sapore buono e se accosti l'orecchio al computer puoi quasi sentire le fusa!!!
La dolce Silvia per L'ID d'autunno propone una TORTA CON FARINA DI CASTAGNE...


... e dei CAPPELLACCI AL RAGU', piatto tipico della città di Ferrara.


Silvia poi ci propone un altro piatto tradizionale della sua terra: i SUGALI, un particolarissimo budino di mosto d'uva e direi che per l'ID autunnale è davvero perfetto!!!


Per cena Silvia propone FUNGHI PRATAIOLI FARCITI e una padellata di topinambur!!!
Che dite? Questi funghi non sono assolutamente irresistibili???


Silvia conclude il suo articolo (clicca qui per leggerlo tutto) con queste parole:
Per me è sempre una grande soddisfazione farmi ispirare dai prodotti della mia terra, per portare in tavola piatti sani, genuini e anche davvero deliziosi! E voi cosa preparate con le vostre mani in queste giornate d'autunno?

Mi piace questa domanda e la giro a tutti voi che leggete questo blog!!!
Grazie davvero a Elena, Viviana e Silvia per aver partecipato anche all'edizione d'autunno e spero davvero di vedervi anche a gennaio!!!
Fra un paio di giorni pubblicherò l'ultimo articolo dedicato a questo fantastico ID autunnale, ossia l'ID di Daria e di Franca Rita!!!
A presto

Francesca

sabato 31 ottobre 2015

Le mie amice di Verona

Oggi segnalerò altri due contributi all'ultimo INDEPENDENCE DAY e ho deciso di farlo con le mie due amiche di Verona, Giorgia e Nicoletta.
Giorgia ( CLICCA QUI ), che si definisce "una ragazza fuori moda", ha preparato un menù interamente vegetariano con una crostata di marmellata di fichi...


... un risotto  con zucca e radicchio rosso che ha davvero un aspetto invitante...


... e per finire dei panzerotti ripieni di pomodoro, melanzane e tofu che vale davvero la pena provare!




Vi invito a visitare il suo blog ( Laboratorio Oltremare ) perchè si respira un'aria antica, un po' vintage e perchè Giorgia è davvero una brava restauratrice oltre che una straordinaria creatrice di bigiotteria davvero originale!!!

E adesso passiamo a Nicoletta. Il suo è un blog intimo, raccolto, e Nichi è davvero una persona vera, sincera, aperta (L'ordine segreto elle cose ).
Anche lei, come Giorgia, ha proposto un risotto, ma nel suo caso è un risotto con il cavolfiore e l'idea mi stuzzica, la proporrò prossimamente alla mia piccola tribù!!!


Forse il prosciutto cotto non è proprio un alimento da ID, però essendo naturale, senza conservanti e senza polifosfati... va be, accettato. La sua seconda proposta è infatti un piatto di prosciutto cotto con verdure grigliate.


 E per finire ecco a voi una torta di mele al latte caldo.


Nicoletta conclude il suo post con una frase che ho amato molto e che mi fa capire che la condivisione in questo blog è qualcosa di vero e sentito: Se volete partecipare alla prossima edizione venite a dare una sbirciatina al nostro blog condiviso, tutta gente simpatica !!! 
Se volete leggere tutto il suo articolo cliccate QUI .

E con questo, per il momento, vi saluto, augurandovi un felicissimo fine settimamìna.
Lunedì altri due contributi!!!

Un bacione
Francesca 

 

mercoledì 28 ottobre 2015

Un caldo benvenuto a due nuove amiche!!!

Questo ID è stato davvero entusiasmante, non solo per la bellezza e i profumi degli ingredienti che abbiamo utilizzato, ma anche per le interessantissime ricette che avete proposto per questa Giornata dell'Indipendenza.
Come al solito, vi segnalerò a poco a poco tutte le partecipazioni e vorrei cominciare da due New Entry:
Cristiana, del blog dovegirailsole.blogspot.it e Stefania del blog sosvegetarian.blogspot.it.
E' bello quando la famiglia dell'ID si allarga e anche se la diffusione di questa giornata va a rilento, la qualità è davvero altissima.

Cristiana propone dei deliziosi PANCAKES CON LA PSEUDONUTELLA, una magnifica e colorata INSALATA DI LATTUGA, RAPA ROSSA CRUDA E SEMI VARI...


... e un interessantissimo GELATO DI BANANA AL CIOCCOLATO.


E ancora tagliatelle coi funghi porcini e crema di porri, ma si è dimenticata di fare le foto! Per questa volta la perdoniamo, vero?
Cristiana, tra le tante cose, scrive : "...sento sempre più forte l'esigenza di sapere da quali mani arrivi il cibo che mangio e quali bocche vadano a sfamare i soldi che pago per quel cibo. E credo che mangiare qualcosa che ti viene consegnato da qualcuno che possa dire "questo l'ho fatto io, questo è il frutto del mio lavoro, del mio tempo, della mia dedizione" abbia un valore inestimabile."
Vi invito a visitare il suo blog e a leggere l'intero articolo.

Stefania invece scrive questo: "... Frequentare i mercati di questi produttori mi ha fatto scoprire il sapore vero non omologato dei prodotti della terra, ma anche forme e qualità che non sono state selezionate per la grande distribuzione. E la possibilità di parlare con chi ha prodotto quello che metterò nel piatto, che ti racconta come l'ha coltivato e che ti fornisce consigli per la preparazione...".
Lo sapete, ragazze, sono davvero orgogliosa che l'Independence Day abbia attirato persone con tanta sensibilità e tanto cuore come Cristiana e Stefania...
Ma tornando a Stefania... nel suo interessantissimo menù troviamo un originalissimo MELAGRANO...


... dei deliziosi GNOCCHI DI ZUCCA e dei supervegetariani BURGER DI LENTICCHIE.


Quelle di Cristiana e quelle di Stefania sono davvero delle ricette interessantissime e rinnovano la mia idea di fare, dopo l'edizione invernale, un E-book gratuito con le ricette dell'ID per 4 stagioni.
Se anche voi siete daccordo, lo potremo fare. Non ho assolutamente idea di come si faccia, ma con la volontà si riesce in tutto!!!
Fatemi sapere cosa ne pensate di questa idea... e nei prossimi giorni pubblicherò anche gli altri contributi.
A presto

Francesca

lunedì 26 ottobre 2015

Ed ecco il mio ID autunnale... ma poi mica tanto!!!

Come sempre il menù che avevo pensato non è stato rispettato. In fondo l'Independence sta anche nel fatto di poter o, in certi casi, dover cambiare programma in base a quello che si trova nei mercatini ortofrutticoli o nei campi.
La colazione è stata semplicissima: tazza di latte bio e una bella fetta di torta di mele del mio frutteto.


A pranzo ho fatto le tagliatelle bicolori, la così detta "paglia e fieno". Quelle bianche fatte con semplice farina integrale e uova di galline felici e quelle verdi realizzate aggiungendo all'impasto della Galinsoga Parviflora, un'erbetta infestante degli orti di cui vi parlerò un altro giorno.


Queste tagliatelle le ho condite con dei funghi Cantharellus Cibarius (altrimenti detti finferli,gallinacci o gialletti) saltati in olio e aglio con l'aggiunta di ricotta fresca presa al mercato dei produttori diretti e prezzemolo dell'orto.


Come si intravede nella foto, le tagliatelle sono state accompagnate da pane ai semi vari (sesamo, lino, girasole, papavero, cumino, finocchio e anice) fatto in casa con la Pasta madre e un buon cabernet biologico, acquistato nel negozio bio.



E poi naturalmente una bella porzione di insalatina dell'orto.

Per cena avevo intenzione di fare qualcosa con la zucca ma durante una passeggiata con Zeus ho scoperto vicino a casa un prato, falciato circa un mese fa, in cui era ricresciuta, come fosse primavera, una immensa estensione di ortica.  Siccome io adoro l'ortica e la mangerei anche a colazione e nonostante non sia propriamente un'erba autunnale, non ho resistito!!!!


Cosa posso fare con tutta questa meravigliosa ortica profumata e punzecchiante?
Deciso: faccio delle crespelle ripiene.
Un leggero soffritto di cipolla, due sostanziose manciate di cimette di ortica, un po' di brodo granulare vegetale (rigorosamente bio)... si lascia appassire per bene. Poi si aggiunge un paio di cucchiai di ricotta fresca e con questo impasto si riempiono due belle crespelle preparate con uovo, farina e latte.
Ed ecco un piattino delizioso, sano e sostanzioso.


Per completare l'opera, una bella insalata dell'orto tagliata a listarelle, con l'aggiunta di mela a pezzetti, semi di girasole e, per dare un tocco di colore, chicci di melograno.




Ecco Amici, questo è stato il mio ID... Nei prossimi giorni segnalerò anche i vostri contributi e le vostre ricette. Grazie a coloro che hanno partecipato e.... perchè non svelare subito la prossima data?

L' INDEPENDENCE DAY WINTER EDITION sarà DOMENICA 17 GENNAIO 2016!!!!

Spazio alla fantasia e all'autoproduzione!
Un abbraccio a tutti

Francesca 

venerdì 23 ottobre 2015

PRONTI... ATTENTI... VIA!!!


Siete pronti?...
Siete caldi???...
Si, lo so, L'INDEPENDENCE DAY non è un concerto di Madonna ma a me personalmente piace di più!!!
Bene ragazzi... -2
CI SIAMO!!!
Ci rivediamo lunedì pomeriggio (o se ce la faccio anche domenica sera) con il mio personale ID e poi nei prossimi giorni posterò anche tutti i vostri contributi.
DIVERTITEVI e AUTOPRODUCETE!!!
A presto

Francesca